Lo scoutismo a Gardone dal 1923 al 2003

La fondazione del gruppo scout di Gardone Val Trompia risale al mese di ottobre del 1923. L'allora curato di Gardone V.T., don Giovanni Giuberti, coadiuvato da alcuni giovani inizia questa attività fondando l'Associazione Scautistica Cattolica Italiana (A.S.C.I.). Il riconoscimento ufficiale del gruppo di Gardone V.T. da parte del Commissariato Centrale di Roma avviene il giorno 20 luglio 1924. Il gruppo era allora composto dal Branco S.Marco e il reparto S.Giorgio per un totale di 80 ragazzi.

Il gruppo prosegue le sue attività con uscite, campi e attività varie fino al 1 novembre 1926 quando i fascisti distruggono la sede degli Esploratori dando fuoco a tutto l'arredamento. Pochi giorni dopo il prefetto di Brescia ordina lo scioglimento del gruppo Esploratori di Gardone V.T..

È il primo gruppo scout a essere sciolto in Italia.

Nonostante la chiusura gli scout gardonesi continuano le attività di nascosto.

Banda 

Il gruppo rinasce nel maggio del 1945 organizzando un campo provinciale, località Caregno. Il gruppo è composto da un Branco e due Reparti; il fazzolettone è di color blu per i lupi e un reparto; scozzese per l'altro. Le attività proseguono fino all'anno 1950, anno in cui si scioglie il gruppo. Nel 1964, per opera di Don Tommaso Melotti e di Mario Bondio viene ricostituito il gruppo scout A.S.C.I., formato dal Branco Fiore Rosso e dal Branco Bianca Luna, dal Reparto S.Marco e dal Clan. Il totale dei ragazzi tocca il massimo nel 1967 con 140 iscritti. L'attività prosegue fino al 1972, quando per vari motivi, il gruppo si scioglie. Nel 1974 le Associazioni A.S.C.I. e A.G.I. (maschile e femminile) si fondono formando una unica associazione chiamata A.G.E.S.C.I.: Associazione Guide E Scout Cattolici Italiani. Nell'aprile del 1980 cinque ex scout degli anni '60 ricostituiscono il gruppo. Nel giro di pochi mesi si uniscono ai cinque i primi ragazzi. Nel 1981 nasce il Branco dei lupetti e nel 1982 il Reparto. Il gruppo è tutt'ora formato da un Branco, un Reparto, un Noviziato e un Clan. Il fazzolettone è rosso bordato di verde. Il rosso è il simbolo della lotta partigiana e il verde simbolo di speranza e delle nostre montagne.

(Informazioni raccolte dal Branco)